Inaugurazione Ottobrata 2016

Zafferana: una vetrina regionale di un territorio che produce, che lavora, che

cresce valorizzando le proprie eccellenze

Il taglio del Nastro

Il taglio del Nastro

Questa mattina, sotto un cielo sereno e in una cornice già di festa, è stata inaugurata la 38^ edizione dell’Ottobrata zafferanese con la presenza del sindaco di Zafferana, dott. Alfio Russo, di tutte le autorità e dei rappresentanti delle diverse associazioni zafferanesi, del parroco del paese, Padre Gigi, del Comitato Organizzatore dell’evento, di tutti i volontari che gestiscono gli aspetti logistici, e dell’Assessore al turismo della Regione Sicilia, dott. Anthony Barbagallo.

Assessore al turismo della Regione Sicilia dott. Antony Barbagallo

Assessore al turismo della Regione Sicilia dott. Anthony Barbagallo

La celebre mostra dei prodotti tipici etnei, rimanda ormai ad altro, rimanda ad un modello di offerta turistica che può essere orgogliosamente esportato, come il sindaco stesso tiene a ribadire : grazie al perfezionamento dell’obiettivo di “de-stagionalizzazione” dell’offerta turistica che ormai da qualche anno si propone Zafferana, la cittadina ai piedi dell’Etna è ormai in grado di accogliere i turisti tutto l’anno e attraverso un’ampia varietà di proposte ludiche e culturali: si comincia con “Etna in Primavera” a Marzo, si prosegue poi con l’attesissima kermesse culturale e artistica estiva “Etna in Scena”, poi con “La festa del libro”, con i Premi Brancati e Sciuti e infine si chiude con i caratteristici mercatini di Natale. Tutto questo, ci tiene a precisare il sindaco, eliminando ogni sperpero di denaro pubblico e valorizzando invece ogni preziosa risorsa locale. Una consapevolezza forte, allora, quella di Zafferana secondo l’Assessore al turismo siciliano, la consapevolezza che attorno al turismo e alle scelte coscienti e sinergiche che lo guidano può costruirsi un futuro solido per le prossime generazioni.

I commenti sono chiusi